Articolo

Altri articoli

Novembre
2016

E' noto che il nuovo Presidente degli USA è un negazionista climatico.

Agosto
2016

L'8 agosto abbiamo terminato le risorse rinnovabili del Pianeta. Da domani si intaccano quelle non rinnovabili
www.overshootday.org

Maggio
2016

"Prendere sul serio gli obiettivi dell’Accordo di Parigi comporta intraprendere enormi azioni di riduzione delle emissioni [...] con una velocità...

Nonviolenza?
Emersioni, immersioni - di TSEN-archìa

A un corso sulla scrittura consultiamo wikipedia e qualcuno dice: "Parrebbe che si debba scrivere col trattino...". Quel trattino diventa la mia madeleine.

Nel 1995, al corso promosso dall'Università dei Popoli per la Pace a Rovereto, durante l'ultima estate sanguinosa della guerra in ex-Jugoslavia, che inghiottiva anche Alex Langer, mi trovo ad ascoltare per la prima volta i ragionamenti sul perchè occorreva partecipare a una trasformazione culturale che passava dal trattino al senza. Nonviolenza non è una negazione: è un concetto in sé. Il gandhiano Satyagraha (resistenza passiva o insistenza per la verità), è un termine del sanscrito intraducibile con una sola parola in Occidente.

Qualche mese fa in classe ho proposto un percorso sull'attualità di Antigone a partire da quello che gli studenti avevano scritto: son venute fuori piccole esposizioni su Milk, Malala, Martin Luther King, la Rosa Bianca, il movimento No TAV e Gandhi. Ciascuna esposizione era preceduta o seguita da un brano di un film. Quello su Gandhi l'ho proposto io  ed era la sequenza della marcia del sale, quando i manifestanti si sottopongono ai pestaggi dei soldati. Gli studenti erano sconcertati e reagivano ribellandosi all'idea che potesse essere intelligente.

Ieri ho parlato di Don Milani a scuola, studenti di 14 anni:  nessuno lo aveva mai sentito nominare.

Che  sia questo fiume carsico a nutrirne la sua potenza?